Rossella Boriosi

Capita che le persone mi raccontino storie. Donne, perlopiù, che a un certo punto delle loro vite sono state costrette a reinventarsi. Le loro sono storie intense, belle, di persone con tanto da dire e molto da fare e che non si riconoscono nella rappresentazione che di loro danno i media, indecisi tra Sora Lella e Belén. [mediakit]

Double B Tailored beauty: la cosmesi su misura di Sara Abbate

DSC_1189
La prima cosa che colpisce di Sara Abbate è la sua bellezza rétro, femminile, che non ha bisogno di artifici per esprimersi.
La seconda è il suo coraggio: con una laurea in Scienze Politiche, un Master in Marketing e Comunicazione Web e un profilo professionale di alto livello che l’aveva portata a lavorare nell’ufficio stampa e comunicazione di Mediaset e ad aprire una propria società di comunicazione, Sara non ha avuto remore ad ammettere a se stessa che il lavoro a cui si era votata non la soddisfaceva più. Così ha scelto di dedicarsi a quello che davvero le interessava: la cosmesi naturale.
Un un pomeriggio di quattro anni fa Sara Abbate ha creato la propria linea di cosmetici 100% green:  Double B Tailored Beauty.
L’intervista che segue è nello stile Grimilde: botta e risposta davanti a una tazza di té verde.

Sara, cos’è Tailored Beauty?

Letteralmente vuol dire bellezza su misura. Quando ho scoperto il mondo dell’autoproduzione cosmetica (o “spignatto” per gli addetti ai lavori) la cosa che mi ha entusiasmata di più è stata la possibilità di farmi una crema esattamente come volevo. Potevo scegliere gli ingredienti, la consistenza, il profumo…tutto! Così ho pensato che con Double B avrei potuto dare alle donne la stessa opportunità, senza però farle combattere con la scelta e l’acquisto delle materie prime, la formulazione, la produzione, i test di laboratorio. Adesso hanno a disposizione il mio laboratorio cosmetico, possono farsi fare una crema tailored proprio come si farebbero fare un abito su misura dal sarto!

DSC_1290

Qual è il processo attraverso il quale crei i tuoi prodotti? Lavori da sola o in team?

In genere i prodotti Double B nascono per rispondere a un’esigenza mia o di una persona che mi sta accanto. La Crema mani ad esempio l’ho formulata per mio padre, mentre il Detergente Viso è nato per me, perché amo lavare il viso con l’acqua ma detesto quella sensazione di pelle che tira dopo. Mi chiudo in cucina, sperimento un po’ di formule e quando ho trovato quella che mi piace la porto al laboratorio perché la produca per me. Però può anche succedere che sia la cosmetologa del laboratorio a creare una nuova formula e a propormela: in quel caso chiedo a un po’ di amiche di provarla con me e darmi il loro parere.

Spesso chiedi loro suggerimenti sui formati o sul packaging migliore in base alle loro esigente. Il contatto con il pubblico è importante?

È fondamentale! Io creo i cosmetici e ho ben chiaro cosa piace a me, ma sono le mie follower che li comprano. Il mio obiettivo finale è sempre quello di farle contente, di realizzare un prodotto che le soddisfi a pieno e che risponda ai loro desideri.

Attraverso quali canali ti promuovi?

Online, online e ancora online. Sono cosciente del fatto che i mezzi di comunicazione tradizionali danno ancora oggi un’enorme visibilità – il mio sito ha crashato dopo un’intervista su Radio Deejay per i troppi contatti – ma solo l’online mi permette di restare in contatto con chi mi segue. Leggo tutte le mail, rispondo a ogni messaggio e scrivo una personalissima newsletter che non ha cadenza regolare, proprio perché vuole essere più uno strumento per fare una chiacchiera con delle amiche che un mezzo di promozione

DSC_1116

Hai mai avuto paura di non farcela?

Tutti i giorni. Poi faccio un bel respiro, penso a tutte le cose che ho realizzato negli ultimi 12 mesi e mi dico che sì, dai, ce la posso fare. Per le giornate proprio no ho una cartellina speciale nella mia inbox: si chiama Happy Customers e contiene tutte le bellissime mail di complimenti e incoraggiamento che mi mandano le follower e le clienti. Le leggo e l’ottimismo torna al top!

Cosa bolle in pentola, quali progetti per il futuro?

Tanti, tantissimi, troppi per realizzarli tutti! Sto iniziando a pensare ad una Linea Baby – io non ho figli, ma prima o poi spero arrivino – a nuovi prodotti per la Linea Advanced, che ho lanciato quest’anno con il Siero Viso Antiage e che sarà composta da prodotti con funzionalità specifiche…. Diciamo che da qui a 20 anni voglio avere in tutto il mondo delle bellissime SPA Double B dove coccolare le clienti con mille prodotti, e un laboratorio cosmetico a vista, bello come un Apple Store, dove realizzare le formulazioni personalizzate

Ciao, sono una lettrice del blog e ho superato i 40 anni. Quale routine mi suggerisci?

Ciao lettrice del blog! Per prima cosa ti voglio rassicurare: la bella pelle non è questione di età! Ovviamente l’invecchiamento cutaneo esiste, ma non è solo una questione anagrafica: una 70enne che non ha mai fumato, che non ha preso sole, che ha mangiato sano tutta la vita potrebbe avere una pelle più bella rispetto alla 30enne che vive di stravizi, non beve abbastanza acqua e va a letto truccata. La bella pelle dipende da moltissimi fattori: alcuni – come l’età anagrafica – non dipendono da noi, ma moltissimi altri si! Bevi abbastanza acqua ogni giorno? Mangi sano, tanta frutta e tanta verdura? Fumi? Metti la protezione solare, anche in inverno? Ti regali uno scrub a settimana, per eliminare le cellule morte? Queste sono tutte cose che puoi controllare e sono fondamentali.
Una routine che funziona ad ogni età è semplice: pulizia e nutrimento. Mai andare a dormire senza aver rimosso dal viso tutto il trucco e lo sporco che si sono accumulati sulla pelle durante il giorno e usare sempre prodotti nutrienti adatti al proprio tipo di pelle, magari con qualche attivo antiage per contrastare i segni del tempo. Alla fine però è mille volte più bella una pelle “felice” – anche con le rughe di troppe risate – di una pelle liscia e finta 

“Meglio una pelle felice che una pelle finta.” Be’, amo questa donna.

(per associazione di idee: Hangsung Apparecchio Ultrasuoni massaggiatore viso anti-age e antirughe e  Cambio pelle: il metodo naturale per ritrovare luminosità, salute e bellezza, ed. Sperling & Kupfer)

(foto sono di  Stephanie Gengotti)

 

Share this Story
loading...