Rossella Boriosi

Capita che le persone mi raccontino storie. Donne, perlopiù, che a un certo punto delle loro vite sono state costrette a reinventarsi. Le loro sono storie intense, belle, di persone con tanto da dire e molto da fare e che non si riconoscono nella rappresentazione che di loro danno i media, indecisi tra Sora Lella e Belén. [mediakit]

Eurospin spiegato a chi non c’è mai stato

– «Signora, guardi che non si potrebbero fare foto, sa»
– Mi servono per un articolo
– «Allora venga con me, la porto al reparto dei prodotti senza glutine. C’è più luce»

eurospin-signora

Lei è Mirella F., impiegata del supermercato Eurospin di via Settevallli, a Perugia.
«Lavoro nella GDO da 1998 e per conto di diverse aziende, dunque parlo con cognizione di causa: a oggi non esiste un’azienda che abbia avuto un upgrade simile in termini di offerta, qualità, convenienza dei prodotti, impegno e attenzione nei riguardi dei dipendenti. Legga le recensioni dei consumatori, legga le riviste a loro tutela, si informi sulle nostre iniziative nel campo del sociale come, ad esempio, la collaborazione con il Banco Alimentare.»

Signora, devo farle una confessione: non ho mai acquistato da Eurospin. Per questioni logistiche, sa. È la mia prima volta dunque sia cortese, mi faccia da guida.

«Come prima cosa deve dimenticare il discount triste e cupo degli anni Novanta. Il rispetto verso la clientela passa anche attraverso gli allestimenti curati, il riassortimento immediato dei prodotti, la pulizia, l’ordine. Si guardi attorno e mi dica sinceramente: le sembra triste?»

eurospin-corridoio
eurospin-forneria
eurospin-farro-umbro

No, affatto. Anzi, mi stupisce trovare così tanti prodotti locali: miele, verdure, olio, insaccati, cereali, tutto made in Umbria. Ne sono contenta e non per una questione di orgoglio ma di rintracciabilità dei prodotti. Conosco il territorio, conosco le aziende produttrici. Questo mi rassicura e dà fiducia.

«Eurospin è di fatto un supermercato gourmand, anzi: è la bottega di quartiere con un’offerta di prodotti infinitamente maggiore. Ci piace conoscere i gusti della nostra clientela e stabilire un rapporto diretto e personale»

eurospin-pescheria-paella
eurospin-prosciutto-norcia

So che il vostro punto di forza è la convenienza e questo per me è importante: ha idea di cosa possono mangiare tre figli di cui due adolescenti?

«Quindi lei vuole puntare il suo articolo sulla convenienza? Peccato.»

Perché, lei dove lo punterebbe?

«Sulla qualità: soddisfiamo le esigenze di vegani, vegetariani, celiaci, o semplicemente amanti della buona cucina tradizionale e locale. Sa qual è la mia soddisfazione più grande? Vedere uscire i clienti contenti. Mi piace, la soddisfazione del cliente dà un senso al mio lavoro che va oltre lo stipendio»

eurospin-pescheria-2
eurospin-pasticceria

Non sia troppo entusiasta ché poi i lettori pensano che abbia calcato i toni.

«E non le ho ancora parlato dell’azienda, del clima di positività che si respira, della crescita professionale che consente di fare. I nostri ruoli all’interno del supermercato sono fluidi, questo ci permette di collaborare gli uni con gli altri avendo piena consapevolezza dei problemi di ognuno. Lavoriamo al meglio e il clima è sereno, cosa importantissima se devi passare tanto tempo con i colleghi»

La smetta di sorridere. È domenica e lei sta lavorando!

«L’ho scelto io. Ho tanti interessi – il coro, il teatro, la fotografia – e la possibilità di seguirli stabilendo i turni di lavoro. C’è grande apertura verso le nostre esigenze extralavorative e posso dire in tutta sincerità di lavorare contenta. Insomma, se Gianni Morandi volesse passare..»

Si vede che lei è contenta, ma se anche lo scrivo non mi crederà nessuno.

«E lei mandi gli scettici a parlare con me. A proposito, io dico che tornerà a fare la sua spesa da noi»

Ho speso 78,65 euro per la spesa settimanale per una famiglia di 4 persone. Certo che tornerò!

eurospin-scontrino
eurospin-spesa-alto

Share this Story
loading...