Rossella Boriosi

Capita che le persone mi raccontino storie. Donne, perlopiù, che a un certo punto delle loro vite sono state costrette a reinventarsi. Le loro sono storie intense, belle, di persone con tanto da dire e molto da fare e che non si riconoscono nella rappresentazione che di loro danno i media, indecisi tra Sora Lella e Belén. [mediakit]

Grimilde legge

Cos’è l’Associazione C.L.I.O. e perché ce l’ha con voi

Cos’è l’Associazione C.L.I.O. e perché ce l’ha con voi
Le vedi e ti sembrano innocue: tacchi, rossetto, sorrisi. Non cascateci. Le ho viste in azione, le ragazze dell' Associazione C.L.I.O. - Cultura, libri, idee, opportunità e so di cosa sono capaci. Lo sanno anche gli incolpevoli avventori del centro commerciale…

Continue Reading

Share this Story

“La bambina-fiore” – recensione

“La bambina-fiore” – recensione
Ho impiegato due giorni per avvicinarmi alla sinossi e altre sette per lasciarla decantare, per leggere il librò è bastato un pomeriggio. "La bambina-fiore" è il genere di storia che tendo a evitare: perché mi priva della possibilità di lamentarmi…

Continue Reading

Share this Story

“Le ragazze” di Emma Cline. Recensione

“Le ragazze” di Emma Cline. Recensione
«Alzai gli occhi per via delle risate, e continuai a guardare per via delle ragazze.» Quando un romanzo viene annunciato come caso editoriale non riesco a non essere prevenuta, ché per colpa di fascette dai toni iperbolici ho letto  L'eleganza del riccio…

Continue Reading

Share this Story

Sono in menopausa (ma non è colpa mia)

Sono in menopausa (ma non è colpa mia)
«Dottore, credo di essere incinta.» Seduta nello studio del dottor Debernardi, trovo finalmente il coraggio di dar voce ai miei timori. Non ho un’aria felice, sono invece sgomenta, incredula, terrorizzata. Dopo tre figli sento di non avere più la forza…

Continue Reading

Share this Story

«Solo per sempre tua» un libro necessario

«Solo per sempre tua» un libro necessario
"Sii carina, sii disponibile, sii scelta." Adolescenti bellissime, curate, attente al proprio aspetto e alla propria alimentazione, occupate a scattarsi selfie da postare nei social e parlarsi via chat, impegnate a discutere attorno a uno dei tanti problemi che le…

Continue Reading

Share this Story

La verità sul caso Harry Quebert. Recensione

La verità sul caso Harry Quebert. Recensione
La sospensione dell'incredulità (suspension of disbelief) consiste nella volontà, da parte del lettore, di sospendere le proprie facoltà critiche allo scopo di ignorare le incongruenze della trama per godere dell'opera di fantasia. Ci sono scrittori - mi viene in mente…

Continue Reading

Share this Story

“Panda Rei”, il viaggio di Laura Binello

“Panda Rei”, il viaggio di Laura Binello
- Laura, io ti trovo bellissima "Ma va' là. Sono molto fotogenica, sovrappeso e assolutamente convinta che la bellezza sia una botta di culo giovanile che va esaurendosi, mentre l'intelligenza - soprattutto emotiva - è un talento che si conserva"…

Continue Reading

Share this Story

L’ultima volta che ho avuto sedici anni

L’ultima volta che ho avuto sedici anni
L'ultima volta che ho avuto sedici anni indossai una camicetta di pizzo bianca dal collo largo e la manica importante, riuscendo comunque a sentirmi bellissima. "Perché ti vesti così... male!?" chiesero le compagne di scuola alzando il sopracciglio in un'espressione di disgusto.…

Continue Reading

Share this Story

Costanza, che ha scritto il libro che avrebbe voluto leggere

Costanza, che ha scritto il libro che avrebbe voluto leggere
  "È iniziato tutto anni fa, durante un convegno che aveva come oggetto la semantica e la filosofia del linguaggio. Fu interessantissimo, ne uscii galvanizzata. Ma in testa avevo tante domande cui non era stata data risposta. Scrissi allora agli…

Continue Reading

Share this Story

Stefano, che ha scritto il libro che avevo bisogno di leggere

Stefano, che ha scritto il libro che avevo bisogno di leggere
Nell'estate dei miei diciotto anni strinsi un'amicizia - intensa, fortissima, totalizzante - con Giovanni. Lo incontrai a Londra, dove lavoravo come ragazza alla pari in una famiglia ebrea ortodossa piena di ragazzini e magliette da stirare. Erano gli anni del…

Continue Reading

Share this Story