Rossella Boriosi

Capita che le persone mi raccontino storie. Donne, perlopiù, che a un certo punto delle loro vite sono state costrette a reinventarsi. Le loro sono storie intense, belle, di persone con tanto da dire e molto da fare e che non si riconoscono nella rappresentazione che di loro danno i media, indecisi tra Sora Lella e Belén. [mediakit]

Grimilde legge

La verità sul caso Harry Quebert. Recensione

La verità sul caso Harry Quebert. Recensione
La sospensione dell'incredulità (suspension of disbelief) consiste nella volontà, da parte del lettore, di sospendere le proprie facoltà critiche allo scopo di ignorare le incongruenze della trama per godere dell'opera di fantasia. Ci sono scrittori - mi viene in mente…

Continue Reading

Share this Story

“Panda Rei”, il viaggio di Laura Binello

“Panda Rei”, il viaggio di Laura Binello
- Laura, io ti trovo bellissima "Ma va' là. Sono molto fotogenica, sovrappeso e assolutamente convinta che la bellezza sia una botta di culo giovanile che va esaurendosi, mentre l'intelligenza - soprattutto emotiva - è un talento che si conserva"…

Continue Reading

Share this Story

L’ultima volta che ho avuto sedici anni

L’ultima volta che ho avuto sedici anni
L'ultima volta che ho avuto sedici anni indossai una camicetta di pizzo bianca dal collo largo e la manica importante, riuscendo comunque a sentirmi bellissima. "Perché ti vesti così... male!?" chiesero le compagne di scuola alzando il sopracciglio in un'espressione di disgusto.…

Continue Reading

Share this Story

Costanza, che ha scritto il libro che avrebbe voluto leggere

Costanza, che ha scritto il libro che avrebbe voluto leggere
  "È iniziato tutto anni fa, durante un convegno che aveva come oggetto la semantica e la filosofia del linguaggio. Fu interessantissimo, ne uscii galvanizzata. Ma in testa avevo tante domande cui non era stata data risposta. Scrissi allora agli…

Continue Reading

Share this Story

Stefano, che ha scritto il libro che avevo bisogno di leggere

Stefano, che ha scritto il libro che avevo bisogno di leggere
Nell'estate dei miei diciotto anni strinsi un'amicizia - intensa, fortissima, totalizzante - con Giovanni. Lo incontrai a Londra, dove lavoravo come ragazza alla pari in una famiglia ebrea ortodossa piena di ragazzini e magliette da stirare. Erano gli anni del…

Continue Reading

Share this Story

Amore, poesia e presbiopia: storia di Silvia Vecchini

Amore, poesia e presbiopia: storia di Silvia Vecchini
"Le poesie di Silvia Vecchini e i disegni di Sualzo mi commuovono sempre. Sarà che mi sembra più facile parlare di cose lontane, difficili, grandi, assolute mentre è così difficile amare il piccolo, il quotidiano, la vita di tutti i…

Continue Reading

Share this Story

Susanna Tamaro, che guida la mia vita e non lo sa

Susanna Tamaro, che guida la mia vita e non lo sa
"Sono ben accette anche posizioni critiche sul libro purché proposte in maniera costruttiva e improntate al dialogo" "Tu non sei niente! È stata questa l'impronta indelebile della mia infanzia. In certi momenti della vita ho creduto davvero di impazzire dal…

Continue Reading

Share this Story