Rossella Boriosi

Capita che le persone mi raccontino storie. Donne, perlopiù, che a un certo punto delle loro vite sono state costrette a reinventarsi. Le loro sono storie intense, belle, di persone con tanto da dire e molto da fare e che non si riconoscono nella rappresentazione che di loro danno i media, indecisi tra Sora Lella e Belén. [mediakit]

My Face Gym: Simona Mancuso e l’eterna giovinezza

simona_mancuso_facegym

Simona Mancuso ha 52 anni anagrafici, 30 percepiti, 30 dimostrati. Una vita densa – spesso non facile, spesso dolorosa – non ha scalfito né il suo viso né il suo spirito: di fatto, Simona è un concentrato di energia e di positività.

Eppure sono una fioritura tardiva” – ride lei – “Ho scoperto la ginnastica facciale a 44 anni e mi ci sono dedicata tutti i giorni. Proprio io, che non avevo mai fatto attività fisica  in vita mia ma solo esercizi da autodidatta. Ma poi è stata la vita stessa a guidarmi in quella direzione. Oggi sono insegnante di ginnastica facciale e tengo lezioni e seminari sul tema”

simona_mancuso_myfacegym

Non correre Simona, dettaglia, fammi capire. Come hai scoperto la ginnastica facciale?

“In seguito a un evento triste. Stavo svuotando la libreria di una cara amica morta troppo presto e
un volume mi è caduto dalle mani aprendosi su una pagina con disegni di smorfie. Mi sono incuriosita, ho cominciato a sperimentare ed è stata una rivelazione. Non ho più smesso di dedicarmici”

Mi puoi spiegare in cosa consiste la ginnastica facciale?

“Allenare i muscoli del viso, contraendoli e rilassandoli in modo da trasformare i tessuti atrofici, dal greco “non nutriti”, in tessuti trofici, cioè ossigenati, nutriti, densi, compatti e tonici. La mia ginnastica è quasi interamente senza mani, può essere fatta camminando, guidando o cucinando. È adatta a tutte le persone che hanno una vita molto impegnata, e poco tempo a disposizione per se stessi”

simona_mancuso_3

Quali sono i benefici?

“Recuperare, oltre all’aspetto giovane e sano, autostima e positività nell’affrontare la vita. Un viso tonico e ossigenato racconta molto di noi, a prescindere dall’età”

Quanto tempo bisognerebbe dedicare alla ginnastica facciale?

“I primi mesi di allenamento una ventina di minuti al giorno, anche suddivisi nell’arco della giornata, una volta recuperato un buon tono muscolare, bastano 5/10 minuti al giorno anche suddivisi”

In cosa consistono i tuoi corsi?

Sono 3/ 4 ore di lezione complessive suddivise in almeno due o tre giorni. Faccio in modo che i miei allievi concentrino la propria consapevolezza, nell’individuazione prima, e nel movimento poi, dei loro muscoli facciali. Generalmente tre o 4 ore di lezione sono sufficienti perché diventino autonomi.”

simona_mancuso-facegym

Come si fa a essere aggiornati sulle date dei tuoi corsi delle tue attività?

“Sulla mia pagina Facebook : My FaceGym Method. Lì pubblico i miei eventi, a Milano e in giro per l’Italia e l’Europa per diffondere la mia ginnastica. Sto preparando il mio sito. Voglio che My FaceGym venga conosciuto e che le persone ossigenino sempre di più il proprio viso… E il proprio cervello!”

È mai successo che ti scambiassero per la sorella di tua figlia ventenne?

“Sì, succede regolarmente, e quando mi dichiaro sua madre mi guardano in modo strano. Eppure ho avuto mia figlia a trent’anni, non ero una ragazzina. Sai cosa mi piace del mio lavoro? Che trasmette un messaggio. Alle donne della mia generazione, innanzitutto, ma soprattutto per quella di mia figlia. Crescere , andare avanti con gli anni, deve diventare sempre più un ‘occasione di maturità e di libertà intellettuale, per essere protagonisti delle proprie scelte e dirigere consapevolmente i propri cambiamenti.

(per associazione di idee: Philips SC5265/12 VisaPure Essential – Sistema di pulizia del viso che – secondo Rita – fa la differenza tra un viso lavato e un viso pulito)

Share this Story
loading...