Rossella Boriosi

Capita che le persone mi raccontino storie. Donne, perlopiù, che a un certo punto delle loro vite sono state costrette a reinventarsi. Le loro sono storie intense, belle, di persone con tanto da dire e molto da fare e che non si riconoscono nella rappresentazione che di loro danno i media, indecisi tra Sora Lella e Belén. [mediakit]

Quello che le donne dicono

Nostalgia degli anni Ottanta

Nostalgia degli anni Ottanta
Li ho incrociati mentre accompagnavo mio figlio a scuola, padre e figlia sotto lo stesso ombrello. Erano entrambi biondi - la ragazzina conservava quel biondo luminoso dell'infanzia - e indossavano giacche pesanti. Chiacchieravano tra loro nella maniera concitata di chi…

Continue Reading

Share this Story

La mamma-lavoratrice e il marito che aiuta

La mamma-lavoratrice e il marito che aiuta
La  lettera della mamma lavoratrice pubblicata lo scorso 22 settembre ne La 27esima ora ha totalizzato, al momento in cui scrivo, più di centomila condivisioni, e la sua viralità è stata  interpretata come segnale di un sentimento condiviso di stanchezza ed esasperazione. La verità è…

Continue Reading

Share this Story

Sono in menopausa (ma non è colpa mia)

Sono in menopausa (ma non è colpa mia)
«Dottore, credo di essere incinta.» Seduta nello studio del dottor Debernardi, trovo finalmente il coraggio di dar voce ai miei timori. Non ho un’aria felice, sono invece sgomenta, incredula, terrorizzata. Dopo tre figli sento di non avere più la forza…

Continue Reading

Share this Story

Cosa pensano le donne della lettera di Andrea Severini

Cosa pensano le donne della lettera di Andrea Severini
«Leggendo la lettera che Andrea Severini ha scritto per la moglie Virginia Raggi non ho potuto fare a meno di pensare a quando Sandra Bullock vinse l'Oscar e dopo soli 10 giorni si scoprì che il marito la cornificava con…

Continue Reading

Share this Story

Sessista a mia insaputa

Sessista a mia insaputa
"Giuro, non ho ci mai capito niente. Ancora adesso ho degli incubi in cui la professoressa distribuisce gli esercizi, io li leggo e cerco una via di fuga - ma prima vengo assalita da frustrazione, panico e sentimenti di morte.…

Continue Reading

Share this Story

Facebook per cinquantenni: usi e abusi

Facebook per cinquantenni: usi e abusi
Avete tra i quaranta e i cinquant'anni? Allora i social vi inibiscono. A dirlo è Mattia Salvia, opinionista giovane e supercool affetto da barbetta e polluzioni notturne che si premura di spiegare ai noi vecchi come gira il mondo. Ho…

Continue Reading

Share this Story

Quando i figli saranno grandi, io..

Quando i figli saranno grandi, io..
«Stavo pensando a quello che mi ripromisi anni fa, quando beltà splendea nei miei occhi ridenti e fuggitivi: nel momento in cui i figli fossero stati abbastanza grandi ed indipendenti, avrei preso un sacco a pelo e me ne sarei andata…

Continue Reading

Share this Story

I papà tardivi sono insopportabili

I papà tardivi sono insopportabili
«I padri tardivi sono come certe vendemmie dall'alto residuo zuccherino, e il paragone non è un caso: sono perlopiù primipari attempati che hanno svalicato i quaranta, insopportabili.» Se a dirlo è Anna, mi fido. Ma in che senso insopportabili? «Si aspettano sempre che…

Continue Reading

Share this Story

L’ageism è un alibi

L’ageism è un alibi
«Prendo spunto da un articolo di Grimilde, di cui condivido molto, soprattutto l'esperienza a cui si riferisce, e con il quale mi trovo naturalmente in accordo, per contraddirlo. Ma come? Sì, perché non bisogna mai fermarsi sul proprio punto di…

Continue Reading

Share this Story

Ageism: perché non ci interessa tornare a vent’anni

Ageism: perché non ci interessa tornare a vent’anni
"Sbagliato identificare la voglia di vivere , l'energia , l'attività con l'età dei vent'anni . Io sono attiva, creativa, e ho voglia di fare e di vivere forse più di quando avevo vent'anni. Non ho bisogno di sentirmi ancora indietro…

Continue Reading

Share this Story