Rossella Boriosi

Capita che le persone mi raccontino storie. Donne, perlopiù, che a un certo punto delle loro vite sono state costrette a reinventarsi. Le loro sono storie intense, belle, di persone con tanto da dire e molto da fare e che non si riconoscono nella rappresentazione che di loro danno i media, indecisi tra Sora Lella e Belén. [mediakit]

Vacanze sul Lago di Garda: alla scoperta della sponda bresciana

Condiviso fra tre regioni – Lombardia, Veneto e Trentino Alto-Adige – il Lago di Garda è il più grande lago italiano e senz’altro quello dal paesaggio più mediterraneo. Natura, città e borghi, uniti a tante occasioni di svago e divertimento e a un’invidiabile tradizione eno-gastronomica: non c’è da stupirsi se il Garda è una delle mete turistiche più amate e animate d’Italia.

Ogni parte della costa del lago ha sue peculiarità. Spostandosi tra le province di Brescia, Trento, Verona e Mantova, molte sono le cose da scoprire e i punti d’interesse che meritano una visita. E chi avesse scelto la sponda bresciana come meta di approdo, certo non se ne pentirà: Sirmione, Desenzano, Salò, Gardone Riviera, Manerba, Gargnano e Limone sono solo alcuni tra i più noti borghi lacustri della zona.
Ma le attrazioni non si trovano solo sulla costa. Tra le tante cose da fare, nella vostra top ten dovreste infatti includere anche un tour in battello tra le isole del lago. Forse non a tutti è noto, ma il Lago di Garda possiede anche cinque piccole isole, due delle quali si raggiungono proprio dalla sponda bresciana: si tratta dell’Isola del Garda e dell’Isola di San Biagio.

Situata appena dopo Manerba, quella del Garda è la più estesa tra tutte e cinque le isole, nonostante la sua superficie misuri appena 1 chilometro di lunghezza e circa 600 metri di larghezza. Il suo fulcro è rappresentato da un’imponente villa di fine Ottocento in stile neo-gotico, circondata da un curatissimo parco che al suo interno custodisce una preziosa varietà botanica. L’accesso a questo magico luogo non è libero, poiché di proprietà privata. Dal 2002, tuttavia, la Famiglia Ferrari-Borghese-Cavazza, proprietaria della villa e del terreno, vi organizza eventi e visite guidate, che hanno permesso di far conoscere al mondo le bellezze di questa piccola perla lacustre.
Sempre vicino a Manerba è l’Isola di San Biagio – anche conosciuta con il nome di Isola dei Conigli – anch’essa di proprietà privata e per questo richiedente l’acquisto di un biglietto (di modico prezzo) per potervi accedere. Si trova molto vicino alla costa, tanto che, quando il livello dell’acqua lo consente, è possibile raggiungerla addirittura a piedi da Porto Torchio. La cosa migliore da fare, qui, è godersi i prati e le piccole spiaggette, con la possibilità di noleggiare, volendo, anche un lettino per rilassarsi e prendere il sole.
Il Lago di Garda vanta un’antichissima tradizione turistica e la gamma di servizi a disposizione dei visitatori è a dir poco ampia. Per quanto riguarda gli alloggi, da tenere d’occhio sono le proposte di Hotel sul Lago di Garda di Expedia, per avere informazioni sui collegamenti attraverso traghetto, ci si può affidare al sito della Navigazione Laghi, mentre per dettagli sulla mobilità via terra può essere utile questo sito.

 

 

Share this Story
loading...

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>